Contatti » cic@compost.it

Nuova Direttiva UE per la riduzione dei sacchetti in plastica

Tuesday, 12 May 2015 00:00 Written by 

La direttiva direttiva 29 aprile 2015, n. 2015/720/Ue introduce importanti modifiche alla direttiva imballaggi 94/62/Ce.

La nuova direttiva prevede per gli Stati membri l'obbligo della riduzione progressiva dei sacchetti leggeri (sotto i 50 micron di spessore) fissando due obiettivi temporali precisi:

- il consumo di sacchetti sia di massimo 90 a presona entro dicembre 2019

- il consumo di sacchetti si riduce fino a 40 a persona entro dicembre 2025.

 

Per farlo gli Stati potranno utilizzare 3 strumenti o approcci :obiettivi obbligatori di riduzione, azioni sul prezzo, divieto di circolazione in commercio in deroga all'articolo 18, direttiva 94/62/Ce.

 

Per quanto riguarda i sacchetti oxo-degradabili, la nuova direttiva pur riconoscendo la possibile pericolosità dei sacchetti non ne vieta la circolazione ma prevede che la Commissione Europea relazioni  entro il 27 maggio 2017 sull'impatto di questi sacchetti. Il CIC ricorda che tale tipologia di sacchetti non è assolutamente adatta ad essere impiegata per la Raccolta Differenziata dello scarto organico.

Entro la stessa data la commissione adotterà il disciplinare delle etichette o marchi dei sacchetti biodegradabili e compostabili per garantirne il riconoscimento uniforme nella UE.

Gli Stati Membri debbono recepire la direttiva entro il 27 novembre 2016.

 

tratto da reteambiente.it; per approfondimenti consultare questo link.

 

 

Read 615 times
Rate this item
(0 votes)